Qualso, in mostra Giobbe e l’enigma della sofferenza

sabato 9 Marzo

C’è qualcuno che ascolta il mio grido? Giobbe e l’enigma della sofferenza». Ecco il titolo della mostra ad ingresso libero, che sarà esposta da domenica 10 a domenica 17 marzo nelle sale parrocchiali di Qualso, per iniziativa delle parrocchie del Rojale, con il patrocinio di Credi Friuli Credito Cooperativo Friuli e del Comune di Reana del Rojale. L’inaugurazione della mostra si terrà sabato 9 marzo, alle ore 17, nella chiesa di Qualso, con gli interventi dello psichiatra Michele Raffaelli e dell’infermiera Elisabetta Gubellini, che saranno moderati da don Agostino Sogaro, titolare delle otto parrocchie del Rojale. Alla manifestazione parteciperà la Banda musicale di Reana del Rojale.

«Nella prima sezione – racconta il dottor Bernardo Cedone, uno dei curatori – la mostra pone il problema del male e sviluppa le domande “perché la sofferenza?”, “che senso ha il dolore?”, senza dare delle risposte; perché di fronte alla sofferenza, in particolare a quella innocente, non è tanto importante dare, innanzitutto, delle risposte, ma la cosa fondamentale è lasciarsi interrogare, riconoscere il male come problema. Nella seconda sezione attraverso alcuni brani del libro di Giobbe, il visitatore è accompagnato dalle guide a comprendere come, storicamente, si è posto il problema del male, com’è stato affrontato, e ha la possibilità di risentire il grido di Giobbe a Dio, la sua forte, insistente domanda a Dio. Infine, nelle ultime due sale – conclude Cedone – il visitatore viene accompagnato a scoprire come l’esperienza di Giobbe non è rimasta narrazione letteraria, seppur di altissimo livello, ma come è diventata storia, perché esiste la possibilità di affrontare il dolore senza subirlo, diventando protagonisti della storia della salvezza, come ha fatto Gesù, che è il nuovo Giobbe, il giusto perseguitato ingiustamente, che si fa carico del nostro dolore e del nostro male, per inserirli, attraverso incontri umani possibili anche oggi, nella storia della nostra salvezza personale».

Nei giorni festivi la mostra sarà aperta dalle ore 10 alle 22, mentre nei giorni feriali si potrà visitarla dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 22.

09/03/2019 00:00
17/03/2019 00:00
Forania della Pedemontana, News dalle Foranie
Udine
Friuli-Venezia Giulia
Italia

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail