Dal 21 ottobre al 18 novembre un ciclo di conferenze della Scuola Cattolica di Cultura e MEIC, sul tema della sofferenza e della morte

Si conclude giovedì 18 novembre, con il quarto incontro, il ciclo di conferenze dal titolo «La sofferenza, la morte e il problema del "dopo": tra scienze umane e religioni», organizzato congiuntamente dalla Scuola cattolica di cultura dell'Arcidiocesi di Udine e dalla sezione udinese del MEIC, movimento ecclesiale di impegno culturale.

Come si pongono, nell’orizzonte socio-culturale contemporaneo, i problemi della sofferenza e della morte? Che influsso ha avuto, in proposito, l’esperienza della pandemia? Che cosa c’è “dopo”? Quale approccio viene proposto, rispettivamente, dalle scienze umane e dalle fedi religiose? Su quali presupposti è possibile, riguardo a questi temi, un dialogo aperto e fecondo tra fede e scienza e tra le diverse religioni?

Il percorso promosso dalla Scuola cattolica di cultura e dal gruppo udinese del MEIC proverà a rispondere a questi interrogativi grazie all’apporto di relatrici e relatori specialisti in materia di sociologia, psicologia, esegesi biblica e teologia delle religioni. L’obiettivo è offrire ai partecipanti una visione aperta e aggiornata di questa tematica, facendo emergere gli elementi di convergenza reciproca tra le diverse chiavi interpretative, senza dimenticare il contesto di emergenza sanitaria.

La proposta è quindi una stimolante occasione di approfondimento culturale e dialogo su una tematica di grande interesse, offerta a tutti coloro che cercano, nella comunità ecclesiale e civile, di comprendere più a fondo le dinamiche culturali del mondo di oggi, per partecipare più consapevolmente alla vita dell’attuale società pluralistica e complessa.

 

Gli incontri e le voci

Tutti gli incontri si svolgono alle 18.00 nella sala “Scrosoppi” del Seminario arcivescovile, in Viale Ungheria 20 a Udine.

  • Giovedì 21 ottobre 2021: L’uomo di fronte al proprio limite. Interviene la prof.ssa Francesca Marin, docente di Filosofia Morale presso l’Università degli Studi di Padova.
  • Giovedì 28 ottobre 2021: L’impatto della pandemia sul vissuto dei giovani. Interviene la dott.ssa Silvana Cremaschi, neuropsichiatra e psicoterapeuta, già Direttore SOC di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza.
  • Giovedì 11 novembre 2021: Il Dio della Vita: la fede illumina l’esperienza del limite umano. Interviene il prof. don Stefano Romanello, Docente di Sacra Scrittura presso le Facoltà Teologiche dell’Italia Settentrionale e del Triveneto.
  • Giovedì 18 novembre 2021: Dopo. La parola delle religioni sulla sofferenza e sulla morte. Interviene il prof. Brunetto Salvarani, teologo, giornalista e scrittore, docente di Missiologia e Teologia del Dialogo presso la Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna.

 

Per partecipare

Il ciclo di incontri è aperto a tutti; l’accesso in sala sarà consentito fino alla capienza massima dei posti disponibili, nel rispetto delle misure previste dall’attuale normativa di sicurezza sanitaria e previa esibizione del certificato verde (Green Pass), che sarà verificato all’ingresso.

Per i partecipanti c’è possibilità di parcheggio incustodito fino ad esaurimento posti, con ingresso dal civico 22 di Viale Ungheria (di fronte alla mensa universitaria). In alternativa, è possibile parcheggiare negli stalli a pagamento lungo tutto Viale Ungheria.

Si consiglia caldamente l’iscrizione entro il mercoledì precedente ogni incontro, compilando il modulo sottostante.

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Arcidiocesi di Udine sui social

Facebooktwitterrssyoutube