Ordinazioni diaconali, l’Arcivescovo: «Siate testimoni autentici del Vangelo, servi di Dio e degli uomini»

«Il dono oggi ricevuto viene da Dio e viene portato direttamente dallo Spirito Santo: così saranno uniti per sempre a Gesù servo. Non perché siano più bravi degli altri, ma perché il dono che oggi ricevono li supera in quanto è dono gratuito di Dio, attraverso il quale potranno ripetere “siamo servi inutili” perché coscienti che si è per grazia di Dio». È uno dei passaggi dell’omelia pronunciata sabato 1° ottobre in Cattedrale a Udine, dall’arcivescovo mons. Andrea Bruno Mazzocato in occasione dell’ordinazione diaconale di tre giovani friulani che si avviano a diventare sacerdoti.

 

Si tratta di Alessandro Fontaine, Michele Lacovig e Alberto Paschini, che hanno iniziato assieme, nel 2011, il percorso di discernimento e formazione nel seminario interdiocesano «San Cromazio» di Castellerio. Dopo cinque anni di studi e diverse esperienze pastorali, sono stati ordinati diaconi e ora proseguiranno il cammino verso l’ordinazione presbiterale.

 

«Ma il Signore – ha aggiunto mons. Mazzocato, davanti ad un Duomo gremito anche di tanti giovani, arrivati anche dalle parrocchie dove i tre neo diaconi hanno prestato servizio in questo ultimo periodo – chiede anche a loro qualcosa in cambio: che, con passione e amore, mettano Gesù al centro della loro vita, tenendo vivo e ardente ogni giorno il legame con Lui attraverso la preghiera». Un passaggio quanto mai necessario al giorno d’oggi, ha evidenziato l’Arcivescovo, in un tempo in cui «il Vangelo diventa parola scomoda» ai più «che non accettano chi la trasmette». Quindi, l’invito rivolto ai tre giovani diaconi dall’Arcivescovo: il dono ricevuto da Dio, «forza, carità e prudenza» – quest’ultima ha evidenziato mons. Mazzocato, non significa calcoli umani per rischiare meno possibile, ma saper vedere e seguire la volontà di Dio – «vi renda forti e senza paura di diventare autentici testimoni e servi di Dio, e degli uomini».

 

Ecco chi sono i nuovi tre diaconi: Alessandro Fontaine è nato in Belgio 29 anni fa, ma ha sempre vissuto a San Daniele del Friuli. Fino al 2015 ha prestato servizio pastorale nella parrocchia di Martignacco e ora avrà un nuovo incarico in quella di Codroipo.

Michele Lacovig, classe 1981, è originario di Gonars. Ha prestato servizio in Carnia, nella parrocchia di Ampezzo e tra qualche giorno arriverà nella parrocchia di Basaldella.

Alberto Paschini, ventiquattrenne di Illegio, dopo diversi anni di servizio pastorale a Tarcento, sarà accolto nella parrocchia di San Giorgio di Nogaro.

 

Articolo di Monika Pascolo, tratto dal sito internet del settimanale diocesano «La Vita Cattolica»

A questo link il testo integrale dell’omelia dell’arcivescovo, mons. Andrea Bruno Mazzocato.

 

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittergoogle_plusmail

Segui l'Arcidiocesi di Udine sui social

Facebooktwitterrssyoutube