L’Arcivescovo scrive ai Sindaci e ai politici in occasione del Santo Natale

Per il Santo Natale l'arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, scrive ai Sindaci e ai politici riprendendo il messaggio per la Giornata della Pace di Papa Francesco e richiamando con forza il tema della vita e il problema della denatalità: «Nella circostanza mi permetto di ricordare come una recente indagine sociologica abbia confermato la grave diminuzione di nascite in atto in Italia e anche nel nostro Friuli. Essa rivela una vera crisi spirituale e culturale che va contrastata con estrema decisione». Qui il testo integrale della lettera.

Ill.mo Signor Sindaco,

desidero far giungere a Lei e a tutta l’Amministrazione comunale da Lei presieduta il sentito augurio di un Santo Natale e di un sereno inizio del nuovo anno.

Per motivi contingenti e con dispiacere non mi è stato possibile promuovere, come gli scorsi anni, un incontro con gli amministratori e i politici in prossimità delle feste natalizie. Desidero tuttavia ugualmente esprimere la mia vicinanza e assicurare la mia preghiera a tutti coloro che, sul nostro territorio e per volontà popolare, sono investiti della grave responsabilità di amministrare il bene comune delle persone, delle famiglie e delle comunità.

Ad essi, in particolare, Papa Francesco ha dedicato il tradizionale messaggio per la 52 ͣ Giornata Mondiale della Pace che ha come tema: «La buona politica è al servizio della pace». Egli ricorda quanto sia nobile l’impegno politico che egli definisce «una delle più alte espressioni della carità». Chi lo assume abbraccia una vera missione a servizio del più grande bene di cui la società umana possa godere: il dono della pace.

Il Santo Padre ricorda che amministrare il bene comune significa promuovere il rispetto dei diritti di ogni cittadino come dei doveri che, a sua volta, egli ha nei confronti dei propri simili; sempre con particolare attenzione ai membri più deboli della collettività. Ora, tutte le azioni di governo ispirate a tale rispetto sono opere di pace perché avviano processi che portano alla serena convivenza tra persone, comunità e popoli.

Di fronte ad un compito tanto importante e delicato, le menti e i cuori degli amministratori e dei politici hanno bisogno di essere illuminati e sostenuti dalla virtù della carità che è dono dello Spirito di Dio. In questi giorni santi del Natale non mancherà, Signor Sindaco, per Lei e i Suoi collaboratori una mia particolare preghiera al Signore Gesù, Principe della pace, perché vi assista con il suo Santo Spirito, Spirito di sapienza, intelligenza, consiglio e fortezza.

Nella circostanza mi permetto di ricordare come una recente indagine sociologica abbia confermato la grave diminuzione di nascite in atto in Italia e anche nel nostro Friuli. Essa rivela una vera crisi spirituale e culturale che va contrastata con estrema decisione. A questo scopo da alcuni anni, in diocesi, stiamo dando particolare rilievo alla Giornata nazionale per la Vita con iniziative che hanno riscosso un crescente interesse. Momento centrale sarà la celebrazione della Santa Messa nel santuario della Beata Vergine delle Grazie che presiederò sabato 2 febbraio 2019, alle ore 19. Fin d’ora, mi permetto di rivolgere un caldo invito a parteciparvi a Lei come a tutti i sindaci e le amministrazioni comunali del Friuli. Uniti in preghiera, assieme a tante associazioni e persone impegnate a sostegno della vita nascente, potremo dare un segnale forte che tocchi le coscienze.

Colgo l’occasione per esprimere, a nome anche dei Parroci, un sentito ringraziamento per la pronta e rispettosa collaborazione che troviamo nei Sindaci e nelle Amministrazioni comunali; collaborazione che, una volta in atto, consente una virtuosa sinergia nelle nostre comunità locali e in tutta l’Arcidiocesi.

RingraziandoLa per l’attenzione che vorrà riservare a questo mio scritto, invoco su di Lei, i Suoi cari e su tutti collaboratori la benedizione del Santo Natale, per intercessione di Maria Vergine e Madre.

+ Andrea Bruno Mazzocato

Arcivescovo di Udine

 

Udine, Natale 2018

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittergoogle_plusmail

Segui l'Arcidiocesi di Udine sui social

Facebooktwitterrssyoutube