«Quaresimali d’arte» secondo appuntamento con la grande musica e la catechesi dell’Arcivescovo di Udine

L’edizione 2019 del percorso è dedicata a tre virtù rare e preziose: umiltà, mansuetudine e pazienza.

Giunti alla loro nona edizione i Quaresimali d’arte vedranno domenica 17 marzo alle ore 17 la seconda tappa del cammino 2019 scandito dalle catechesi dell’arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, accompagnate dall’ascolto di grandi capolavori di musica sacra. L’appuntamento è nel cuore della Chiesa udinese, la Cattedrale di Udine, la domenica pomeriggio, dalle ore 17 alle 18.20. «I Quaresimali d’arte – spiega il curatore dell’iniziativa, don Alessio Geretti – sono una sorta di pellegrinaggio con “stazioni per l’anima” che di domenica in domenica ci offrono un tempo benedetto di preghiera, di catechesi e di contemplazione e bellezza: un tornare alle sorgenti della fede per rinvigorirci».

L’edizione 2019 dei Quaresimali è dedicata a tre virtù rare e preziose: umiltà, mansuetudine e pazienza. Dalla lettera di Paolo agli Efesini: «Io dunque, il prigioniero del Signore, vi esorto a comportarvi in modo degno della vocazione che vi è stata rivolta, con ogni umiltà e mansuetudine, con pazienza, sopportandovi gli uni gli altri con amore» (Ef 4,1-2).

Di seguito il programma dei  «Quaresimali d’arte» (in allegato i dettagli):

  • Domenica 17 marzo: «La virtù della mansuetudine o mitezza», con Giulia Bolcato, soprano, accompagnata da Giulio Padoin al violoncello e Alberto Busettini all’organo.
  • Domenica 24 marzo: «La virtù della pazienza», con il Coro giovanile regionale del Friuli-Venezia Giulia, diretto da Petra Grassi.
  • Domenica 31 marzo: «Le virtù come “abito” dell’uomo nuovo che vive in Cristo», con la Polifonica friulana Jacopo Tomadini di San Vito al Tagliamento, diretta da Massimo Gattullo.

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Arcidiocesi di Udine sui social

Facebooktwitterrssyoutube