Santi Patroni, via ufficiale al progetto diocesano delle Collaborazioni pastorali e delle nuove Foranie, il nuovo volto della Chiesa udinese

Mercoledì 11 luglio alle 20.30 in Cattedrale saranno celebrati – come da tradizione – i Primi Vespri dei Santi Patroni Ermacora e Fortunato, presieduti dall'arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato. Durante questo momento solenne e molto sentito sarà consegnato ufficialmente il documento«”Siano una cosa sola perché il mondo creda”. Le Collaborazioni pastorali. Nuove opportunità per l’azione missionaria della Chiesa sul territorio friulano» e nominati gli otto nuovi vicari foranei. Con una lettera l'Arcivescovo invita clero e operatori pastorali, ma anche tutti i fedeli a vivere insieme questo importantissimo momento che segna una svolta nella vita della Chiesa udinese.

Un momento solenne, ma, soprattutto, vissuto da sempre con partecipazione ed intensità dalla Chiesa udinese. Quest’anno però la celebrazione dei primi Vespri dei Santi Patroni della Diocesi, Ermacora e Fortunato – mercoledì 11 luglio alle 20.30 in Cattedrale –, si veste di un significato ancor più profondo: sarà, infatti, avviato ufficialmente il progetto diocesano delle Collaborazioni pastorali e delle nuove Foranie con la nomina da parte dell’Arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, dei nuovi otto vicari foranei e la consegna alla Chiesa udinese del documento «”Siano una cosa sola perché il mondo creda”. Le Collaborazioni pastorali. Nuove opportunità per l’azione missionaria della Chiesa sul territorio friulano».

Una lettera a firma dell’arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, indirizzata a presbiteri, diaconi, religiosi e religiose, alle sorelle di vita consacrata, agli operatori pastorali, e ai membri della consulta diocesana dei laici associati per rivolgere loro l’invito a partecipare a questo importantissimo momento. Invito che sarà trasferito dai parroci a tutti i fedeli durante le celebrazioni della prossima domenica. Ecco di seguito il testo della lettera.

Cari Fratelli e Sorelle,

i nostri santi patroni Ermacora e Fortunato hanno posto le fondamenta della Chiesa di Aquileia di cui ci sentiamo tutti figli. Per questo celebriamo con solennità la loro festa, cominciando con i Primi Vespri, la sera di mercoledì 11 luglio.

È un appuntamento di fede e di preghiera che quest’anno avrà un’importanza straordinaria perché, durante la celebrazione, consegnerò a tutta la nostra Chiesa diocesana il Documento: «”Siano una cosa sola perché il mondo creda”. Le Collaborazioni pastorali. Nuove opportunità per l’azione missionaria della Chiesa sul territorio friulano». Contemporaneamente istituirò le nuove Foranie, le Collaborazioni pastorali e nominerò i Vicari foranei.

Tutti comprendiamo che, sotto la guida dello Spirito Santo, stiamo iniziando un cammino nuovo e ricco di opportunità per le nostre Parrocchie e per tutta la Chiesa di Udine. Per questo sarà bello e importante che ci avviamo in questo cammino con una grande preghiera comunitaria affidandoci all’intercessione della Vergine Maria e dei Santi Patroni.

Vi invito, allora, in Cattedrale mercoledì 11 luglio alle ore 20.30 alla celebrazione dei Primi Vespri dei Santi Ermacora e Fortunato.

La benedizione del Signore Gesù sia su tutti noi.

+ Andrea Bruno Mazzocato, Arcivescovo di Udine

 

Notificazione per le celebrazioni dei SS. Patroni Ermacora e Fortunato

Per i Primi Vespri di mercoledì 11 luglio
Tutti i presbiteri e i diaconi, portando con se camice e stola rossa, si recheranno presso l’Oratorio della Purità da dove partirà la processione di ingresso della celebrazione.
I canonici del Capitolo Metropolitano e dell’Insigne Collegiata di Cividale indosseranno l’abito corale proprio. Alle 20.15 si ritroveranno, presso le porte dell’Oratorio, coloro che
porteranno le croci astili delle Pievi. Al termine, la processione rientrerà nella sacristia della Cattedrale.

Celebrazione eucaristica di giovedì 12 luglio
Tutti i presbiteri e i diaconi, portando con se se camice e stola rossa, partiranno dalla sacrestia della Cattedrale I canonici del Capitolo Metropolitano e i parroci del Vicariato Urbano troveranno in sacrestia la casula.

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittergoogle_plusmail

Segui l'Arcidiocesi di Udine sui social

Facebookrssyoutube