Dove ti trovi:  Arcidiocesi Udine » Documenti pastorali 
Share

In preghiera per l’unità dei cristiani: a Udine il 50° incontro ecumenico

La Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani che si sta vivendo in tutte le comunità cristiane cattoliche, riformate e ortodosse, sul tema che si richiama a Esodo 15,6: «Potente è la tua mano, Signore», avrà il suo momento conclusivo a Udine domenica 21 gennaio, alle ore 18.30 nella chiesa di San Giacomo a Udine, con un incontro di preghiera ecumenico che in questo 2018 compie ben 50 anni. La celebrazione della Parola sarà guidata dall’arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, con il pastore Marco Fornerone, della Chiesa evangelico metodista, padre Iustinian Deac, della Chiesa ortodossa rumena, e padre Vladimir Melnychuk, della Chiesa ortodossa ucraina. In comunione con i presenti, ma impossibilitati a partecipare, padre Rasko Radovich della chiesa serbo ortodossa e il pastore Michele Gaudio della chiesa Avventista del Settimo giorno.

 



«Pregare per l’unità dei cristiani significa innanzitutto riconoscerci fratelli e – soprattutto – fratelli in Cristo. Quindi, più che di un’unità dottrinale, stiamo parlando di un’unità di fede: ci riconosciamo cioè figli di uno stesso padre e cerchiamo di operare al meglio, ognuno all’interno dei propri culti, lavorando allo stesso progetto, il raggiungimento del Regno». Spiega così Marco Soranzo, responsabile del Servizio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, il significato di questo appuntamento di preghiera. «Il 21 gennaio del 1968 l’allora arcivescovo mons. Giuseppe Zaffonato – continua Soranzo – presiedette la celebrazione ecumenica della Parola tra cattolici, ortodossi ed evangelici. Da allora questo incontro di preghiera è divenuto un appuntamento costante della nostra vita ecclesiale».

 



Come detto quest’anno il tema della settimana di preghiera si richiama a Esodo 15,6 «Potente è la tua mano, Signore» e il testo è stato preparato dalle comunità religiose della regione caraibica, un insieme di isole e territori sulla terra ferma, con diverse tradizioni etniche, culturali, linguistiche e religiose, che ha vissuto cinque secoli di colonialismo e schiavitù.



Udine, 19 gennaio 2018