Dove ti trovi:  Arcidiocesi Udine » Documenti pastorali 
Share

«Festa diocesana della vita», dono da difendere prima e dopo la nascita

Un momento davvero speciale quello che si vivrà sabato 4 febbraio a Udine, alla Basilica delle Grazie alle 19, e che sarà il culmine della «Festa diocesana della Vita» che l'Arcidiocesi propone, in comunione con la Chiesa italiana, alla vigilia della Giornata nazionale della vita, giunta quest’anno alla sua 39ª edizione e incentrata sul tema «Donne e uomini per la vita nel solco di Santa Teresa di Calcutta». L’Arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, infatti presiederà, alle 19 la celebrazione eucaristica, con una speciale benedizione alle mamme e ai papà in attesa di un figlio e ai bambini presenti. Seguirà l’adorazione notturna che sarà guidata da gruppi familiari, di spiritualità e di preghiera. Per ogni bambino non nato nel 2016 per aborto in Friuli, e per i suoi genitori, sarà dedicato un momento di preghiera davanti a Gesù eucarestia. Durante la notte, inoltre, alcuni sacerdoti saranno disponibili per le confessioni.

 

«Ringrazieremo il Signore – scrive mons. Mazzocato, nella sua lettera di invito – per il dono della vita e per i tanti segni di carità presenti sul nostro territorio diocesano in favore delle situazioni di particolare difficoltà. Al tempo stesso desideriamo prenderci a cuore quelle situazioni in cui la tentazione di non accogliere la vita prende il sopravvento con la tragedia dell’aborto».

 

La celebrazione eucaristica e l’adorazione notturna chiudono un ricco programma di iniziative molto partecipate: lo spettacolo teatrale «La misura dell’amore», andato in scena venerdì 20 gennaio, e l'incontro culturale con Beatrice Fazi (attrice madre di quattro figli ed impegnata in favore della vita), condotto, lunedì 30 gennaio, dalla giornalista di «Avvenire» Lucia Bellaspiga.

 

La celebrazione sarà trasmessa in diretta dall’emittente diocesana Radio Spazio.

 Udine, 3  febbraio 2017