dove ti trovi: Ufficio Liturgico » Highlights » «Una Chiesa che celebra»: è uscito il libro di don Loris Della Pietra 
Share

«Una Chiesa che celebra»: è uscito il libro di don Loris Della Pietra   versione testuale

Perché i riti? Incidono nella vita? Quale importanza possono avere se a contare sono la fede, la testimonianza e la carità? E poi: perché celebrare è un’«arte» per tutta la comunità? Questi nodi affrontati nel volume perché celebrare, partecipare ai riti della chiesa non è un affare del clero o di pochi volontari. Interessa tutti perché la ritualità è parte non secondaria dell’essere uomini e donne, impregna la vita.


«Una Chiesa che celebra»: fresco di stampa è il nuovo libro (Edizioni Messaggero di Padova) di don Loris Della Pietra, direttore dell'Ufficio liturgico diocesano.

Perché i riti? Incidono nella vita? Quale importanza possono avere se a contare sono la fede, la testimonianza e la carità? E poi: perché celebrare è un’«arte» per tutta la comunità? Questi nodi affrontati nel volume perché celebrare, partecipare ai riti della chiesa non è un affare del clero o di pochi volontari. Interessa tutti perché la ritualità è parte non secondaria dell’essere uomini e donne, impregna la vita. Quando celebriamo non siamo come gli attori a teatro, ma compiamo gesti e parole che «prendono» la mente e il cuore e ogni volta ci trasformano, ci rigenerano, ci ritemprano. Un saggio rivolto soprattutto ai non adetti ai lavori per scoprire l’importanza del rito e del celebrare. 

Il libro si rivolge in modo particolare a studenti di Scienze religiose, Liturgia e Teologia, operatori pastorali, sacerdoti e, più in generale, ai fedeli. 

 

Don Loris Della Pietra, presbitero dell’arcidiocesi di Udine, ha conseguito il dottorato in Teologia con specializzazione liturgico-pastorale all’Istituto di Liturgia Pastorale dell’Abbazia di Santa Giustina in Padova (incorporato alla Facoltà di teologia del Pontificio Ateneo Sant’Anselmo in Roma). È docente di Liturgia della Facoltà Teologica del Triveneto, Sezione di Udine, e l’Istituto di Liturgia Pastorale (Santa Giustina) di Padova. Attualmente è rettore del Seminario interdiocesano di Udine, Gorizia e Trieste e direttore dell’Ufficio Liturgico diocesano di Udine. Per le Edizioni Messaggero Padova ha pubblicato «Rituum forma. La teologia dei sacramenti alla prova della forma rituale» (2012).