La prima volta della «Benedizione delle adozioni»

Si terrà domenica 24 febbraio alle ore 11, nel corso della Santa Messa parrocchiale, nella chiesa dell’Istituto salesiano Bearzi. Un’occasione per celebrare con tutta la comunità l’accoglienza vissuta come «nascita».

Domenica 24 febbraio alle 11 nella chiesa dell’Istituto salesiano Bearzi, durante la messa parrocchiale, per la prima volta nella Chiesa udinese, si vivrà il rito della Benedizione delle adozioni, presieduto dall’arcivescovo, mons. Andrea Bruno Mazzocato. Un’occasione per celebrare con tutta la comunità l’accoglienza vissuta come «nascita».

«È un’iniziativa altissima – commenta il direttore dell’Ufficio diocesano di Pastorale famigliare, don Davide Ganiche ci dice quanto di buono ci sia a livello cristiano sul nostro territorio. Coppie che, il più delle volte non potendo avere figli propri, si sono poste di fronte a Dio, chiedendo: Signore, cosa vuoi da me? Come vuoi che metta a frutto la mia vita familiare e di coppia? E la risposta l’hanno trovata nel Vangelo: “Chi accoglie uno solo di questi bambini nel mio nome, accoglie me”. (Mc 9, 30-37) Accogliendo un bambino, è Cristo che viene. Queste famiglie celebrano il dono di Gesù nella loro casa, Cristo che si fa prossimo a loro attraverso la presenza dei figli. Un incontro che non può che essere benedetto». L’iniziativa è stata proposta dall’associazione Famiglie per l’accoglienza, con il supporto di «Amici dei bambini» e la comunità di fedeli «La pietra scartata», che, mosse da profonda fede, hanno chiesto la benedizione per loro e i loro ragazzi, un desiderio immediatamente accolto e fatto proprio dall’Arcidiocesi.

Dunque dopo le arcidiocesi di Bologna, Venezia, Torino e Milano, anche Udine, ha deciso di affiancare il percorso civile dell’adozione con un cammino spirituale. Si tratta di un rito che, anche a livello italiano, nasce in questi ultimi anni è nella fase “ad experimentum”, i competenti uffici della Santa Sede ne hanno elaborato una specifica traccia in vista di un futuro inserimento nel benedizionale.

 

Genitori e figli adottivi sono invitati a vivere innanzitutto un momento di spiritualità che si svolgerà domenica 10 febbraio nel Seminario interdiocesano di Pagnacco, dalle 15 alle 18. Un’occasione per le famiglie di conoscersi, approfondire la spiritualità dell’adozione e comprendere il significato della celebrazione, attraverso riflessioni guidate da don Gani, insieme ai coniugi Borel (Amici dei bambini) e Massimo Cicchetti (La Pietra scartata).

 

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittergoogle_plusmail

Segui l'Arcidiocesi di Udine sui social

Facebooktwitterrssyoutube