In cattedrale con l’Unitalsi e l’Arcivescovo per la «Giornata del malato»

Si rinnova anche nella Chiesa udinese, domenica 10 febbraio, la Giornata del malato che sarà celebrata con la Santa Messa presieduta dall’arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, in Cattedrale alle 16 (alle 15 ci sarà la recita del Santo Rosario). Come sempre la celebrazione vedrà la partecipazione dei tanti volontari dell’Unitalsi che insieme agli ammalati gremiranno la Cattedrale di Udine e ascolteranno le parole del messaggio di Papa Francesco per la Giornata, intitolato Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date (Mt 10,8)

Si rinnova anche nella Chiesa udinese, domenica 10 febbraio, la Giornata del malato che sarà celebrata con la Santa Messa presieduta dall’arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, in Cattedrale alle 16 (alle 15 ci sarà la recita del Santo Rosario). Come sempre la celebrazione vedrà la partecipazione dei tanti volontari dell’Unitalsi che insieme agli ammalati gremiranno la Cattedrale di Udine e ascolteranno le parole del messaggio di Papa Francesco per la Giornata, intitolato Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date (Mt 10,8) (qui il testo integrale).

Cade quest’anno un anniversario particolare e molto sentito, nel 2019 ricorre infatti il 150° anniversario della nascita e 140° della morte di Santa Bernadette.

Nel suo messaggio il Santo Padre ricorda che «ogni uomo è povero, bisognoso e indigente». «Quando nasciamo – scrive infatti il Papa – per vivere abbiamo bisogno delle cure dei nostri genitori, e così in ogni fase e tappa della vita ciascuno di noi non riuscirà mai a liberarsi totalmente dal bisogno e dall’aiuto altrui, non riuscirà mai a strappare da sé il limite dell’impotenza davanti a qualcuno o qualcosa». «Il leale riconoscimento di questa verità – osserva Francesco – ci invita a rimanere umili e a praticare con coraggio la solidarietà, come virtù indispensabile all’esistenza».

«La gratuità umana è il lievito dell’azione dei volontari che tanta importanza hanno nel settore socio-sanitario e che vivono in modo eloquente la spiritualità del Buon Samaritano», ricorda ancora il Papa, ringraziando e incoraggiando le associazioni di volontariato e tra queste l’Unitalsi. Realtà importantissima anche nella diocesi di Udine.

Come detto l’appuntamento in Cattedrale a Udine è fissato per domenica 10 febbraio alle ore 15. Alla recita del S. Rosario seguirà, alle 16, la concelebrazione eucaristica (in diretta su Radio Spazio). Al termine, la tradizionale e suggestiva fiaccolata al canto dell’«Ave Maria di Lourdes».

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Arcidiocesi di Udine sui social

Facebooktwitterrssyoutube