Le celebrazioni della Settimana Santa

È inziato il periodo in cui i cristiani celebrano nel modo più intenso i più alti misteri della loro fede: la Passione, morte e resurrezione di Cristo Signore. Giovedì Santo, 18 aprile, alle ore 9.30, l'importante appuntamento diocesano in Cattedrale con la Messa del Crisma, che chiude la Quaresima. Qui tutti gli altri appuntamenti liturgici della Settimana Santa.

Con la solenne Messa della Domenica delle Palme, è iniziata la Settimana Santa, il periodo in cui i cristiani celebrano nel modo più intenso i più alti misteri della loro fede: la Passione, morte e resurrezione di Cristo Signore. Mercoledì 17 aprile, alle ore 16, l’Arcivescovo condividerà un momento spirituale con i sacerdoti anziani e malati, celebrando l’Eucaristia alla «Fraternità sacerdotale».

Giovedì Santo, 18 aprile, alle 9.30, l’importante appuntamento diocesano in Cattedrale con la Messa del Crisma, che chiude la Quaresima. Tutti i sacerdoti e i diaconi del clero diocesano si radunano attorno all’Arcivescovo per questa liturgia, durante la quale saranno consacrati gli olii santi utilizzati durante l’anno per la celebrazione dei sacramenti. L’«olio dei catecumeni» per l’unzione di coloro che si preparano a ricevere il sacramento del Battesimo; l’«olio degli infermi» che viene dato ai cristiani che vivono particolari situazioni di sofferenza fisica, psichica, spirituale e morale per sostenerli nel loro cammino di vita (sacramento dell’Unzione degli infermi); l’«olio del Crisma» che viene utilizzato per consacrare i sacerdoti e i Vescovi durante la celebrazione di ordinazione (sacramento dell’Ordine) e per consacrare i cristiani che confermano la loro fede (sacramento della Cresima). In questa celebrazione solenne, tutti i ministri ordinati rinnovano davanti al Vescovo le promesse del loro sacerdozio e si impegnano a collaborare con lui per il bene della Chiesa. Vengono anche festeggiati i giubilei di sacerdozio. A questa Santa Messa sono invitati tutti i ministranti delle medie (con la propria veste liturgica), i cresimati, gli animatori parrocchiali dei gruppi giovanili e i catechisti. Mons. Mazzocato celebrerà poi alle ore 19, sempre in Cattedrale, la Messa «in Cena Domini», aprendo il «triduo pasquale».

Il momento liturgico centrale del Venerdì Santo – 19 aprile – sarà celebrato dall’Arcivescovo alle ore 15 in Cattedrale, con la solenne adorazione della croce. Alle ore 9 (anche Sabato Santo), mons. Mazzocato celebrerà in Cattedrale l’Ufficio delle letture e le Lodi assieme ai canonici della Cattedrale e alle consacrate. Alle 21 mons. Mazzocato presiederà poi anche la «Via Crucis» devozionale cittadina, con partenza dalla Cattedrale.

La grande veglia pasquale verrà presieduta dall’Arcivescovo di Udine in Cattedrale alle ore 21 di sabato 20 aprile, con il conferimento dei sacramenti dell’iniziazione cristiana ad un gruppo di catecumeni adulti. Nella giornata di Pasqua, 21 aprile, mons. Mazzocato presiederà la solenne Eucaristia in Cattedrale alle ore 10.30, ma prima, alle ore 9, celebrerà la S. Messa di Pasqua assieme ai carcerati nella Casa circondariale di Udine. Alle 17 presiederà la celebrazione dei Vespri solenni assieme alla religiose consacrate e ai parroci della città.

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittergoogle_plusmail

Segui l'Arcidiocesi di Udine sui social

Facebooktwitterrssyoutube