Centri estivi: il supporto offerto dalla Pastorale giovanile diocesana

Pubblichiamo qui alcuni materiali utili per l'avvio in questa fase dell'emergenza Covid-19 delle tradizionali attività estive rivolte a bambini e ragazzi. Si tratta di vademecum, domande e risposte sulla normativa vigente, ma anche un accordo con Bella Italia Efa e con l'IRES.

Da settimane ormai nelle Parrocchie non si parla d’altro: si potranno organizzare i tradizionali GREST, campi estivi, proposte scout? E in che modo? L’Ufficio diocesano di Pastorale giovanile ha predisposto una serie di materiali a supporto delle varie realtà ecclesiali – parrocchie o associazioni – che desiderano avviare attività educative per i più piccoli, nel pieno rispetto della normativa vigente: vademecum, istruzioni, domande/risposte.

Accanto a queste risorse, dalla PG ecco altre due proposte: un accordo con Bella Italia EFA permetterà alle Parrocchie dell’Arcidiocesi di Udine di proporre ai propri ragazzi un campo estivo a Lignano o a Piani di Luzza, nel pieno rispetto della normativa sanitaria vivgente. In seconda istanza, grazie a una intesa con IRES FVG, ecco la possibilità di fruire di due corsi di formazione su tematiche legate al COVID-19. Queste proposte sono rivolte ai responsabili di oratori, gruppi scout e ai catechisti impegnati nelle attività estive. La formazione COVID è prevista dalla normativa vigente.

Per approfondire:

 

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Arcidiocesi di Udine sui social

Facebooktwitterrssyoutube