Al via i cicli di formazione del clero. Si inizia con un ritiro spirituale

Al via giovedì 8 ottobre nel Seminario di Castellerio l’annuale Corso di formazione per il clero diocesano. Si inizia con un ritiro spirituale commemorando i sacerdoti deceduti nell'ultimo anno. Non mancherà una preghiera particolare per mons. Brollo.

Prenderà il via giovedì 8 ottobre, con il tradizionale ritiro spirituale, il calendario di iniziative per la formazione del clero per l’anno pastorale 2020-21. L’appuntamento è negli spazi del Seminario di Castellerio, dalle ore 9.15 alle 12.30. L’occasione del ritiro sarà propizia per ricordare con una preghiera di suffragio tutti i sacerdoti diocesani defunti nell’ultimo anno, compreso il Vescovo emerito mons. Pietro Brollo. Due i cicli tematici sui quali sacerdoti e diaconi saranno poi invitati a confrontarsi nei successivi incontri: “La terza edizione italiana del Messale romano” (sarà utilizzata ufficialmente in tutte le chiese dalla prima domenica di Avvento, 29 novembre), e “Chiesa e new media”, ovvero come abitare l’ambiente mediale nelle nostre parrocchie.

Tutti gli appuntamenti si tengono dalle ore 9.15 alle 12.30 e, al termine, sarà possibile partecipare al pranzo fraterno. «La programmazione è stata fatta nell’auspicio che la situazione epidemica resti sotto controllo, sì da permettere gli incontri in presenza», precisa il delegato dell’Arcivescovo per la formazione del clero, don Stefano Romanello. Per garantire il necessario distanziamento, gli incontri si terranno nella sala “Madrassi” sottostante la chiesa del Seminario.

Primo ciclo formativo: al centro la nuova edizione del Messale

Il primo appuntamento formativo vero e proprio si terrà giovedì 5 novembre, sempre a Castellerio. Mons. Angelo Lameri, collaboratore dell’Ufficio liturgico nazionale e docente di Liturgia alla Pontificia università Lateranense, presenterà struttura e novità della nuova edizione del Messale; giovedì 12, invece, sarà don Loris Della Pietra, rettore del Seminario, direttore dell’Ufficio liturgico diocesano e docente di liturgia. Tra i relatori, mons. Angelo Lameri illustrerà “L’Ars celebrandi a partire dal Messale romano”. Il tema sarà poi ripreso con incontri nelle Foranie, giovedì 19 novembre.

Da gennaio si parla di new media

Gli appuntamenti del secondo ciclo si terranno invece in gennaio. Il primo, intitolato “Chiesa e new media”, sarà guidato dal giornalista Alessandro Gisotti, vice-direttore di Vatican News, giovedì 14. Il 21 gennaio, don Sergio Tapia Velasco, coordinatore degli Studi della facoltà di Comunicazione istituzionale, della Pontificia università della Santa Croce a Roma, parlerà della  “Comunicazione istituzionale nei canali digitali”. Anche in questo caso il tema sarà successivamente ripreso nelle Foranie, l’appuntamento è fissato per giovedì 28 novembre.

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittermail

Segui l'Arcidiocesi di Udine sui social

Facebooktwitterrssyoutube