Addio a don Ercole Colautto, cordoglio nella Chiesa friulana

Nella mattina di venerdì 14 settembre all’ospedale di Palmanova è mancato don Ercole Colautto. 84 anni, don Colautto era parroco di Corgnolo (dal 1984) e di Castello di Porpetto (dal 1989). Si è dovuto arrendere all’aggravarsi della malattia che lo aveva colpito da alcuni mesi.

«Era sofferente e non poteva esercitare ma è rimasto a vivere in canonica a Corgnolo, aveva tanti amici che andavano continuamente a trovarlo. Viene a mancare un sacerdote “colonna” della Chiesa”», spiega mons. Igino Schiff, vicario foraneo della Forania della Bassa friulana. «Un parroco attento, partecipe e dal carattere gioviale. Era sempre un piacere conversare con lui», continua mons. Schiff, ricordando come don Colautto sia sempre stato attento alla salvaguardia delle tradizioni cristiane dei piccoli paesi e, nello stesso tempo, aperto alle novità e ai cambiamenti.

Nato a Ronchis di Latisana il 28 marzo 1934, don Ercole Colautto è stato ordinato sacerdote il 28 giugno 1959. È stato cappellano a Villa Santina e a Pagnacco e poi vicario parrocchiale di Gonars, San Giuseppe a Udine e Cassacco. È stato anche cappellano di Manzano e cappellano degli emigranti in Svizzera dal 1974 al 1981. Successivamente è stato parroco di Sammardenchia di Pozzuolo del Friuli e infine di Corgnolo e Castello di Porpetto. Don Colautto è stato anche insegnante di religione alle scuole medie, «dove aveva creato un bel clima soprattutto con gli insegnanti».

I funerali saranno celebrati dall’Arcivescovo di Udine lunedì 17 settembre, alle 15.30, nella chiesa di Corgnolo.

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittergoogle_plusmail

Segui l'Arcidiocesi di Udine sui social

Facebooktwitterrssyoutube