«Accogli il sogno»: i ragazzi in preghiera con l’Arcivescovo

Domenica 2 dicembre dalle 16 alle 17 ritorna, in Cattedrale a Udine, il tradizionale appuntamento con la veglia di Avvento che vede i ragazzi della Diocesi di Udine raccogliersi in preghiera attorno al pastore della Chiesa udinese. «Accogli il sogno» è il tema dell'edizione 2018. Qui tutte le informazioni legate anche alla «MagicAvventura».

Si svolgerà domenica 2 dicembre, dalle 16 alle 17 in Cattedrale a Udine, la veglia di Avvento dei ragazzi presieduta dall’arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato. All’appuntamento, intitolato «Accogli il sogno», sono invitati tutti i ragazzi dei gruppi parrocchiali e associativi dell’Arcidiocesi, dalla quinta elementare fino alla terza media comprese. Sono invitati, dunque, anche i gruppi che non sono iscritti alla MagicAvventura.

Già il titolo della veglia lascia intendere il legame con la MagicAvventura “Si salpa!” e con il tempo di Avvento: l’accoglienza sarà la seconda parola-chiave della MagicAvventura e, contemporaneamente, è l’atteggiamento su cui siamo tutti invitati a riflettere durante il tempo di Avvento, periodo che ci prepara ad accogliere quella che san Giovanni nel suo Vangelo definì «Luce del mondo».

Anche il brano biblico di riferimento parlerà di accoglienza: in Mt 1, 18-25 leggiamo come Giuseppe accolse Maria nonostante la sua misteriosa gravidanza prematrimoniale; Giuseppe ebbe l’umiltà e la saggezza di seguire l’invito dell’angelo – apparsogli in sogno – e con esso accolse la sua sposa. È l’apertura a cui siamo invitati tutti quanti noi, compresi i più giovani: accogliere le parole, le persone e gli accadimenti che Dio semina lungo la strada della nostra vita.

Alla veglia del 2 dicembre invitiamo tutti i ragazzi a portare due nastrini/fettuccine uguali, della lunghezza di 15-20 cm. Serviranno per un segno da compiere durante il momento di preghiera.

Ai gruppi iscritti alla MagicAvventura ricordiamo che la partecipazione alla veglia di Avvento assegnerà ben 100 punti.

Vuoi condividere questo articolo?

Facebooktwittergoogle_plusmail

Segui l'Arcidiocesi di Udine sui social

Facebooktwitterrssyoutube